Green Island è il territorio delle Buone Pratiche, tese alla costruzione di sistemi interoperabili e di ambienti sostenibili. Il suo campo di applicazione ricade nella pluralità degli ambiti spaziali, diversi e coesistenti, che caratterizzano la complessità metropolitana del posturbanesimo. Alle diverse scale d’intervento, esso si dispiega  dall’efficientamento dei singoli edifici alla modificazione, in senso ecologico (e, quindi, biocompatibile), delle parti urbane finite, fino alla realizzazione e gestione di reti intelligenti, che costituiscono, oggi, l’ordito dei sistemi metropolitani complessi e, quindi, la frontiera delle modificazioni territoriali sostenibili. Il Comitato di Valutazione di For Afterlife ha recepito due Progetti di Innovazione che si sposano con i principi fondanti dell’Associazione:
1) Sistema InterGeo&Ohm, le cui finalità sono quelle di proporre un’applicazione pilota basata su Reti Mesh, che ha l’obbiettivo di ottimizzare i costi di gestione.
2) Progetto Li.Ne. le cui finalità sono quelle di integrare componenti hardware e software per migliorare i processi di gestione dei servizi urbani.
3) Progetto di didattica Sperimentale, in ambito scolastico, sull’Agricoltura Biodinamica. Questo percorso è basato su due principi fondamentali: introdurre nelle scuole un corso di formazione base che indirizzi gli alunni verso una maggiore rispetto e coesione con l’ambiente; introdurre i principi filosofici e sperimentali dell’agricoltura biodinamica.
I Progetti di Innovazione sono in linea con i principi di Responsabilità Sociale d’Impresa, poiché incrementano la qualità e l’efficacia dei servizi, nel pieno rispetto delle economie di scala e dei benefici in ambito sociale.

Il Marchio Green Island
Green Island raccoglie e pubblica tutte quelle sperimentazioni, realizzate o da realizzare, come forme di interventi di efficientamento energetico su utenze pubbliche o di uso pubblico, l’applicazione di soluzioni innovative e di tecnologie rinnovabili. Green Island spazia anche nel campo dell’Agricoltura biodinamica, come filosofia fondante per rivitalizzare il rapporto tra Uomo e Natura. Green Island si rivolge a quelle realtà che operano nei campi dell’analisi e della scienza urbana, dell’architettura, dell’ingegneria dei sistemi, della storia dell’arte e dell’archeologia, dell’impiantistica, con particolare riferimento alle energie rinnovabili e alla domotica, alle discipline economiche del marketing e dell’analisi finanziaria. Il senso dell’iniziativa è basato sull’attuazione di progetti ecosostenibili ad elevato valore sociale. Esso si propone come un Marchio di Tutela per le azioni di Buona Pratica.